AkiraTeaHouse

Da Shan Jin Jun Mei, tè nero prezioso

 

 

 

Scoperto per la prima volta questo tè nero, non ne abbiamo più fatto a meno e abbiamo deciso di tenerlo nella nostra collezione in vendita in negozio per tutti gli appassionati di tè neri e pregiati.

Il Jin Jun Mei è uno dei più preziosi prodotti della realtà artigiana cinese per via della grande cura che viene impiegata. Questo di Wuyi, cresce nei pressi di Tongmu, è una zona montuosa sui 800 metri circa, e dove fra alberi selvatici, crescono anche alberi e arbusti antichi di Camellie, questi alberi hanno fra i 100 ed i 150 anni, producendo tè meravigliosi. 
Il Jin Jun Mei viene generalmente raccolto molto presto rispetto agli altri tè rossi della zona per mantenere molto concentrati i sapori nelle foglie, spesso scelgono di raccogliere solo le foglie che crescono sui rami laterali della pianta un po’ più riparati dal sole dove i sapori hanno potuto svilupparsi in un modo ancora più vario rispetto a quelle costantemente irradiate dal sole. Una volta raccolte la particolarità nella lavorazione di queste foglie consiste nell’arrotolare e piegare il prodotto molte volte per esaltare gli olii naturali e in questa fase per avere il maggior controllo possibile su questo intervento troviamo sempre degli artigiani che lavorano tutto il tè raccolto a mano. Dopo la raccolta le foglie vengono lasciate avvizzire al sole per un certo tempo a seconda del produttore prima di passare alla fase di piegatura. Le foglie vengono quindi piegate e arrotolate a mano finché gli oli giungano in superficie e i succhi al suo interno si siano rimescolati per dare inizio al processo di ossidazione. Una volta che la foglia raggiunge il suo tipico colore bruno si passa togliere l’umidità residua interna e dopo qualche giorno di riposo il tè è pronto per essere consumato.
In questo modo si attiva così il processo di ossidazione ma il risultato di questa fatica si può vedere in quella patina oleosa e lucida che avvolge il prodotto finito e ci darà tanti sapori ricchi e particolari in tazza.
Straordinario aroma nocciolato ma vanigliato, ricorda un miele di montagna con una lieve nota floreale. Con il passare del tempo, se conservato in modo opportuno, accresconogli aromi mielati diventano maggiormente intensi. 

Preparazione

Consigliamo caldamente di infondere questo tè nel metodo tradizionale cinese (gong fu cha) per gustare al meglio queste foglie. Seguendo questa preparazione si possono usare 4,5 grammi di foglie (circa 2 cucchiaini) in un gaiwan da circa 100 ml per ottenere più infusioni dai gusti diversi. Dopo un veloce risciacquo delle foglie in acqua a 90°C si può procedere a una prima infusione di 10 secondi e, dopodiché, mantenendo l’acqua alla stessa temperatura, si può procedere aumentando ogni volta il tempo di 5 secondi rispetto all’infusione precedente (10 – 15 – 20 …).

Questo tè ha una longevità di circa 6 infusioni. Per una preparazione classica secondo lo stile occidentale consigliamo 1,5 grammi di foglie (circa 1 cucchiaino) in una tazza da 150 ml con acqua a 90°C per un tempo di infusione di un minuto e mezzo. Il tè può essere filtrato per una maggiore facilità nel momento della degustazione e anche i tempi di infusione qua sopra indicati vogliono essere puramente indicativi quindi ci si può regolare anche in base al proprio gusto personale.

Post a Comment