AkiraTeaHouse

Le sigle del Tè Nero

Spesso durante l’acquisto di un tè nero vi imbatterete in sigle un po’ complesse da comprendere, senza capirne il vero significato. Le sigle che precedono il nome del tè non stanno ad indicare la qualità del tè ma descrivono le foglie contenute, l’aspetto che hanno, il raccolto e la lavorazione, avendo così circa un’idea dell’infuso che quelle foglie produrranno.

La battuta più diffusa tra gli intenditori del tè, facendoci un po’ sorridere, è che TGFOP significhi “Too Good For Ordinary People”, ovvero troppo buono per la gente comune. Naturalmente questo non è il suo vero significato, di seguito faremo un po’ di chiarezza a riguardo.

Prima di tutto è bene capire la suddivisione principale, ovvero se la foglia è intera o spezzata (broken). Le foglie intere sono un po’ più complesse da capire, sono delle vere e proprie esperienze sensoriali, con note e fragranze percepibili partendo dal profumo, poi dal gusto finché lo si beve e da quello che rilascerà, le broken sono più dirette, donano subito un gusto deciso e colore al liquore. Come riconoscerle? Le foglie broken saranno precedute dalla lettera B.

Le foglie intere hanno una classifica che determina il tipo di foglia usata nella pianta, come per i Darjeeling, più germogli sono contenuti all’interno, più lettere compariranno nella sigla.

Si parte dalla base delle lettere OP (Orange Peoke), un po’ come lo 0.Orange è un riferimento storico alla famiglia reale olandese degli Orange-Nassau, tra i primi ad aver importato il tè in Europa. Pekoe invece deriva da pak-ho che in cinese significa “piuma bianca”. Il termine si riferisce all’ultima foglia del ramo (germoglio), coperta con una finissima lanugine bianca.

Vi riportiamo la dicitura corretta di ogni sigla:

 

OP: Orange Pekoe: raccolta tardiva senza germogli.

FOP: Flowery Orange Pekoe: raccolto composto solo al 10% da un raccolto fine e il restante da un raccolto maturo.

GFOP: Golden Flowery Orange Pekoe: raccolto composto al 30% da un raccolto fine e al 70% da un raccolto senza germogli.

TGFOP: Tippy Golden Flowery Orange Pekoe: raccolto interessante composto al 50% da un raccolto fine e il restante da un raccolto più maturo.

FTGFOP: Finest Tippy Golden Flowery Orange Pekoe: raccolto fine ma con germogli già in via di sviluppo.

SFTGFOP: Special Finest Tippy Golden Flowery Orange Pekoe: raccolto fine (1 germoglio con 2 foglie) di giovani germogli piuttosto piccoli.

 

Per identificare le foglie spezzate invece troverete dopo la sigla OP, la lettera B:

BOP: Broken Orange Pekoe – foglie spezzate

FBOP: Flowery Broken Orange Pekoe

GFBOP: Golden Flowery Broken Orange Pekoe

 

Altre sigle che potrete trovare sono:

F: Fanning (pezzatura molto piccola)

D: Dust (polvere)

 

Altre parole che potrete trovare, soprattutto per quanto riguarda i tè neri Assam, è il tipo di lavorazione. “orthodox” oppure “ortodosso” e “CTC”, due metodi diversi di lavorazione delle foglie. Il CTC, che significa crush, tear, curl  è un metodo di raccolta meccanico, con poca qualità, nel quale macchinine specializzate frantumano le foglie di tè. Solitamente questo metodo è usato per grandi quantità e destinate al commercio in tè in bustina.

 

 

Post a Comment