AkiraTeaHouse

Masala Chai, la tradizione indiana

Molti di voi già lo conoscono, per altri invece è una nuova scoperta, il Masala Chai, o tè speziato indiano,  è senza dubbio una miscela da provare almeno una volta nella vita. Come ogni Paese con le sue tradizioni, l’india sceglie di bere il tè nero in un’infusione originale e particolare ovvero nel latte con l’aggiunta di varie spezie. Se mai doveste recarvi in India, vedrete che non esiste una vera e propria ricetta, a seconda della zona la quantità e le tipologie di spezie che vengono aggiunte possono variare. E’ un miscela popolare, ideale da bere al mattino e se la curiosità vi prende sappiate che riprodurlo a casa è semplicissimo.

In hindi la parola chai significa tè e il termine più corretto per identificare la più comune versione al latte dolce e speziata , ricetta risalente a più di 5000 anni fa e, secondo la dottrina Ayurveda, è stato creato da un re indiano come bevanda curativa.
In verità le sue origini risalgono al periodo coloniale inglese, durante il quale il consumo di tè tra le popolazioni locali veniva incentivato dai coloni e, visto il costo delle pregiate foglioline, gli indiani hanno trovato una soluzione originale per allungarlo con altri prodotti più economici e per renderlo più appetibile ai palati audaci dell’India, che amano i sapori decisi.

Come riprodurlo a casa?

Vi occorrerà del tè nero, meglio un Assam o un Ceylon, gusti un po’ decisi, Dovrete mettere le foglie di tè nel latte caldo, temperatura 90°-100°, e aggiungere al latte finché bolle le spezie: le più usate sono il cardamomo, la cannella, lo zenzero, l’anice stellato, il pepe nero o rosa, i chiodi di garofano, la noce moscata ed il finocchio. Ma troverete l’aggiunta anche di vaniglia, liquirizia o altre spezie a piacimento. Finito il tempo di infusione (5minuti) potrete filtrare e gustare al naturale o come fanno in India con molto zucchero.

 

il masala chai in india è servito in una tazzina molto piccola, per un quantitativo simile a quello del nostro caffè espresso lungo, in terra cotta usa e getta (i kulhar) un materiale grezzo, otre ad essere una soluzione tradizionale eco-compatibile, donava alla bevanda una particolare fragranza molto piacevole. Oggi a prevalere sono i bicchierini di vetro o quelli in carta monouso.  Oggi il masala Chai è diventato di grande tendenza, soprattutto tra i giovani che lo sorseggiano camminando o in qualche caffetteria.

Post a Comment